Velocizzare Chrome: spostiamo la cache da SSD nella RAM

V

Google Chrome detiene il primo posto “nella guerra dei Browser”. E’ il browser più usato (e odiato) e ciò lo si deve sicuramente alle ottime performance durante la navigazione Internet e alla facilità d’uso. Tale primato viene messo in discussione quando ci poniamo la domanda : “Come spostare la cache del Browser ?”. Internet Explorer offre un menu apposito per modificare la cartella in cui viene archiviata la cache, Firefox deve essere configurato da about:config e Opera, il browser Norvegese, offre un’impostazione simile a quella della “Volpe di fuoco”. Chrome è differente e richiede un intervento manuale modificando il collegamento all’eseguibile e una chiave all’interno del registro di Windows.

Parte 1: Dataram RAMDisk

La prima cosa da fare, a meno che abbiate un secondo hard disk oppure non abbiate “ram in esubero”, è creare un RAMDisk scaricando e installando Dataram RAMDisk. Riservate 500 MB di spazio per una navigazione standard oppure 1GB se amate i portali di video sharing o quelli che vi consentono di visualizzare film e telefilm in streaming. Conclusa la procedura di configurazione ricordatevi di premere Start.

Parte 2: Modifica del collegamento di Chrome

Posizionatevi con il mouse sopra il collegamento di Chrome, premete il tasto destro e scegliete dal menu contestuale l’opzione Proprietà.

Modificate il campo destinazione aggiungendo alla fine di chrome.exe –disk-cache-dir=”e:\chrome-cache” come nell’esempio in basso. (nota: è un esempio, dovete modificate la lettera del drive se Windows ha assegnato una lettera differente al drive virtuale creato con ramdisk).

Testate Chrome aprendo il disco virtuale creato da RamDisk e iniziando a navigare su un sito come YouTube. La creazione della directory chrome-cache significa che avete concluso la procedura di configurazione con successo.

Registro di Windows

L’ultimo passaggio consiste nell’aggiungere –disk-cache-dir=”e:\chrome-cache” all’interno del registro di Windows. Avviate regedit.exe, cercate la chiave ChromeHTML, spostatevi in command e fate un doppio clic sopra predefinito per aprire una finestra come nell’esempio in basso.

Esempio

“C:\Users\ItaliaSW.com\AppData\Local\Google\Chrome\Application\chrome.exe” — “%1”

diventa

“C:\Users\ItaliaSW.com\AppData\Local\Google\Chrome\Application\chrome.exe” –disk-cache-dir=”e:\chrome-cache” — “%1”

Aggiungi un commento

Categorie

Seguici su