CategoriaP2P

Corte distrettuale di Stoccolma conferma il carcere per il fondatore di Pirate Bay

C

Il fondatore di The Pirate Bay non si è presentato presso la corte d’appello. La Corte distrettuale di Stoccolma, vista l’assenza dell’imputato al processo d’appello lo scorso anno perché era ricoverato in ospedale in Cambogia, ha deciso di finalizzare il verdetto iniziale che è un anno di carcere e una multa di 1.1 milioni di dollari. Giudici e industria musicale non...

I verdi vogliono abolire il DRM e ridurre la durata del Copyright

I

Il Gruppo Parlamentare dei Verdi, Alleanza Libera Europea al Parlamento europeo (The Greens – European Free Alliance), ha diffuso un documento che potrebbe diventare il loro punto di riferimento nelle politiche in materia di diritto d’autore nell’era digitale. Il tema del documento è la legalizzazione del file sharing per uso personale e la limitazione della durata del Copyright a...

Il Partito Pirata vince 15 seggi nel parlamento di Berlino

I

ll Partito Pirata ha sorpreso sondaggisti e il pubblico in generale procurandosi 15 seggi nel parlamento di Berlino, dopo le elezioni di qualche giorno fa. Per vincere qualsiasi seggio, un partito deve ottenere almeno il 5% dei voti nelle elezioni. Il Partito Pirata ha superato questo traguardo con enorme facilità, raggiungendo quasi il 9% dei voti. Proviamo a mettere il risultato in prospettiva...

Inghilterra: La condivisione dei file è “un furto e un assalto alle libertà e diritti dei creatori di contenuti”

I

Il governo Inglese vuole che i motori di ricerca tra cui Google si uniscano alla caccia alle streghe lotta contro la pirateria e “rendere la vita più difficile” per i siti web che offrono l’accesso a contenuti che violano il copyright. In un discorso al Royal Television Society, Jeremy Hunt, il segretario alla cultura del Regno Unito, ha sostenuto che la condivisione dei file è...

Business Software Alliance attacca gli utenti PC : “Siete dei Ladri”

B

La Business Software Alliance (BSA) ha effettuato un sondaggio constatando che solo il 13 per cento degli utenti di personal computer in tutto il mondo compra software originale, mentre un altro 40 per cento compra il software “per lo più legalmente.” Il resto degli utenti, o per meglio dire 47 per cento, sono dei “ladri” che acquistano o scaricano il proprio software...

Categorie

Seguici su