S.M.A.R.T tool: i sw per controllare lo stato di salute dell’hard disk

S

S.M.A.R.T (Self-Monitoring, Analysis and Reporting Technology; spesso scritto come SMART) è un sistema di monitoraggio per i dischi rigidi del computer e fornire diversi indicatori di affidabilità attraverso cui è possibile anticipare eventuali malfunzionamenti e “correre ai ripari”. Scopo di questa tecnologia è avvertirci prima che il disco fisso si guasti e danneggi irreparabilmente i nostri dati dandoci il tempo di effettuare ad esempio un’immagine del sistema e copiarla all’interno di un altro hard disk.

Ciclo di Vita di un Hard Disk

Il ciclo di vita medio di un hard disk è 3 anni, tuttavia il 4% degli hard disk presenta anomalie durante il primo anno di vita. In molte occasioni i guasti producono perdite di dati, però nella maggior parte dei casi è possibile un recupero tramite software appositi. Questa è la motivazione per cui è opportuno monitorare e accudire gli hard disk, anche gli hard disk ssd, con i giusti strumenti al fine di preservarli più a lungo possibile.

logo Hard Disk

Consigli base

Windows richiede manutenzione per aumentare la durata del disco fisso. E’ necessario avviare ad intervalli regolari l’utility di defrag in modo da raggruppare i dati sui dischi fissi e “stressarli” il meno possibile (obbligatorio in Windows XP ma in Windows Vista, Windows 7 e Windows 8 l’utility viene eseguita automaticamente) e cercare di ridurre il numero di scritture su disco. Quest’ultimo consiglio vale per gli hard disk SSD, anche per gli hard disk “standard”, e consiste nel disabilitare la registrazione degli errori in Windows (vedi: Guida all’ottimizzazione di Windows 8 per Hard Disk SSD, sezione Segnalazione Errori) e utilizzare un disco virtuale (RamDisk) nella RAM per archiviare i dati temporanei oppure quelli della navigazione Internet.

Backup e creazione di un’immagine

Inutile soffermarci su operazioni indispensabili come le copie di backup e la creazione di un’immagine del sistema operativo, sono da effettuare con o senza tecnologia S.M.A.R.T (sebbene la tecnologia S.M.A.R.T riesca a prevedere con grosso anticipo eventuali problemi all’hard disk, tale tecnologia non è perfetta al 100%). Se non lo avete ancora fatto accedete al pannello di controllo di Windows e avviate l’operazione di creazione di un’immagine di sistema (Windows 7) oppure scaricate ed eseguite Clonezilla (Windows 8) per effettuare un “Ghost”.

Quale software ?

Siete in cerca di un software appartenente alla categoria “S.M.A.R.T tool” per controllare la vita dell’hard disk e non volete testare uno ad uno i programmi proposti da Wikipedia? Il nostro consiglio è scaricare e installare l’ottimo CrystalDiskInfo, uno strumento semplice e efficace in grado di prevedere problemi critici dell’hard disk. Visualizza le ore di utilizzo del disco rigido (ottimo se avete dubbi un un venditore e pensate che l’hard disk nuovo da voi acquistato sia già stato usato precedentemente), numero di accensioni, informazioni sui dischi rigidi collegati, la modalità di trasferimento oppure informazioni come il conteggio e i settori che sono stati riallocati. Quest’ultimo dato è importante e critico. Tutti i settori danneggiati degli hard disk sono nascosti in settori riallocati e l’aumentare del numero di settori riduce la velocità di lettura/scrittura avvicinando la data del pensionamento del vostro hdd …

Software: CrystalDiskInfo
Tipologia: Diagnostica Hard Disk
Compatibilità: Windows XP, Windows Vista, Windows 7 e Windows 8
Dimensione: 1 MB
Download: Clicca qui per avviare il download

Aggiungi un commento

Categorie

Seguici su