I software Microsoft scompaiono dalla top ten delle vulnerabilità di Kaspersky

I

I tempi sono cambiati e noi dobbiamo prenderne stoicamente atto. Non molto tempo fa Apple regnava suprema nella sicurezza e i software Microsoft entravano di diritto nella TOP 10 delle vulnerabilità di Kaspersky, ma nel corso degli anni Microsoft ha inarcato le sopracciglia, si è gonfiata di orgoglio e ha dato il meglio di se per per risolvere i suoi guai di sicurezza. Hanno rilasciato Windows 7, Windows 8 e grazie ai miglioramenti introdotti in questi sistemi operativi sono scomparsi dalla TOP 10 di Kaspersky. Meccanismi di aggiornamento automatico e sandbox sono riusciti nel proprio obiettivo, tenere gli hacker a bada. Nessuno sta dicendo che Microsoft è improvvisamente immune agli attacchi dei Cracker, ma l’esclusione dei prodotti di Microsoft dalla Top 10 delle vulnerabilità di Kaspersky relativa al terzo trimestre 2012 deve essere vista come un ottimo traguardo. Siete curiosi e volete conoscere i software che si sono aggiudicati la maglia nera ? Ecco la top 10 dei peggiori “trasgressori” :

  1. Java (Oracle) : Possibile attacco DoS e Cross-Site Scripting (quando un cracker riesce ad ottenere l’accesso ai dati sensibili).
  2. Java (Oracle) : Accesso a un sistema e esecuzione di codice arbitrario con privilegi di utente locale. Falla estremamente critica.
  3. Flash Player (Adobe) : Diverse vulnerabilità come l’accesso a un sistema e esecuzione di codice arbitrario con privilegi di utente locale. Accesso ai dati sensibili. Falla estremamente critica.
  4. Flash Player (Adobe) : Diverse vulnerabilità come l’accesso a un sistema e esecuzione di codice arbitrario con privilegi di utente locale e “aggiramento” dei sistemi di sicurezza. Falla molto critica.
  5. Adobe Reader/Acrobat (Adobe) : Diverse vulnerabilità come l’accesso a un sistema e esecuzione di codice arbitrario con privilegi di utente locale. Falla molto critica.
  6. QuickTime (Apple) : Diverse vulnerabilità come l’accesso a un sistema e esecuzione di codice arbitrario con privilegi di utente locale. Problema molto critico.
  7. iTunes (Apple) : Diverse vulnerabilità come l’accesso a un sistema e esecuzione di codice arbitrario con privilegi di utente locale. Falla molto critica.
  8. Winamp : Accesso al sistema e esecuzione di codice arbitrario con privilegi di utente locale.
  9. Shockwave Player (Adobe) : Diverse vulnerabilità come l’accesso a un sistema e esecuzione di codice arbitrario con privilegi di utente locale
  10. Flash Player (Adobe) : Diverse vulnerabilità come accesso a un sistema e esecuzione di codice arbitrario con privilegi di utente locale, aggiramento dei sistemi di sicurezza e accesso ai dati sensibili.

Il report offerto da Kaspersky offre anche un approfondimento legato alle violazioni di sicurezza riguardanti gli utenti internet nel mondo e nessuna parte sul pianeta Terra è più pericolosa della Russia e i suoi stati circostanti. Ci sono solo 10 paesi nel mondo che ospitano l’86 per cento delle risorse web utilizzate per diffondere il malware e il 60 per cento di tutti i contenuti dannosi si trova in tre paesi – Russia, Stati Uniti e nei Paesi Bassi.

Aggiungi un commento

Categorie

Seguici su

RSS Punto SW