Le vendite di Windows 8 sono al di sotto delle aspettative di Microsoft ?

L

Mentre è giusto far notare i settori in cui Microsoft avrebbe potuto migliorare i propri sforzi, è chiaro che ci sono un sacco di siti con notizie fuorvianti pronti a dichiarare Windows 8 DOA (Dead on Arrival) ed etichettarlo come il prossimo Vista. Il loro ragionamento sembra essere basato più su un bisogno patologico di influenzare le opinioni della gente invece di fornire informazioni utili.

Le prime News sulle vendite deludenti di Windows 8 sono state pubblicate subito dopo l’annuncio che il capo del progetto, Steven Sinofsky, era pronto a lasciare la Microsoft. Windows 8 e Windows RT sono stati criticati anche dai produttori di PC, i revisori, utenti e Jakob Nielsen che ha pubblicato uno studio di usabilità che “stronca” ogni aspetto del nuovo sistema operativo di Microsoft. Nielsen evidenzia varie questioni come il doppio desktop (Start e modalità desktop), le nuove app Windows 8, il limitato numero di informazioni delle app Windows 8 e le caratteristiche nascoste. Alla fine, definisce Windows 8 “debole sui Tablet, terribile per i PC” e “deludente” sia per i nuovi utenti e i “veterani” in termini di usabilità.

Vero o falso ? C’è una litania di preoccupazioni, ma quella più grande sembra essere la scarsa conoscenza di Windows 8. Il problema con la visione di queste persone è che non riescono a provare qualsiasi prodotto che ha subito un cambiamento significativo e lottano affinché tale cambiamento venga annullato. È la natura umana. Ci troviamo a nostro agio con qualcosa di familiare ma non bisogna dire che Microsoft ha creato il sistema operativo perfetto. Windows 8 ha le sue pecche come ad esempio la mancanza di supporto dual-screen quando avviamo app scaricate da Windows Store ma dire che il sistema operativo non è usabile è un’affermazione azzardata. Con Windows 8 possiamo fare tutto quello che abbiamo fatto con Windows 7. L’avvio e lo spegnimento sono stati migliorati significativamente e in realtà non c’è più un desiderio sfrenato di passare a un SSD perché la fase di boot è molto veloce. La ricerca e la sicurezza sono stati migliorati enormemente e le persone che non si trovano a proprio agio con la nuova interfaccia utente possono disattivarla del tutto con applicazioni come Start8 o Classic Shell che sono in grado di ripristinare il menu Start.

Sono d’accordo con le persone che definiscono l’interfaccia confusionaria … in un primo momento. Ma una volta che si lavora con la nuova interfaccia utente ci si rende conto dei vantaggi. E l’interfaccia utente di Windows 7 è ancora lì ad attenderci. Windows 8 non è diverso e “Jakob Nielsen è lo stesso ragazzo che ha stroncato l’interfaccia utente dell’iPad e l’interfaccia utente di Android”. Nielsen dovrebbe smettere di lamentarsi progettando invece un’interfaccia utente usabile con appeal commerciale ma penso che ciò non accada. Per molto persone è più facile giudicare che capire..

Il problema è diverso e il “basso numero di vendite” di Windows 8 (nota: vengono usate le virgolette, Microsoft non ha rilasciato dati ufficiali) potrebbe essere imputabile ai produttori di PC (scarsa distribuzione di Laptop o Netbook Touch Screen), Windows 7 (Windows 7 viene supportato fino al 2020, tante persone non effettuano l’aggiornamento del sistema operativo ogni 3 anni…) e a quelle aziende che utilizzano ancora Windows XP e stanno progettando l’upgrade a Windows 7.

Aggiungi un commento

Categorie

Seguici su

RSS Lavoro Stagionale