Internet Explorer: spostiamo la cache per ottimizzare l’uso di Hard Disk SSD

I

Sono mille le ragioni per cui un utente intenda modificare il percorso e spazio su disco occupato dalla cache del browser, uno di queste ridurre il numero di scritture su SSD per aumentare la longevità dell’unità (l’hard disk SSD è più veloce di un hard disk tradizionale ma offre un numero limitato di scritture). Altre motivazioni potrebbero essere la riproduzione dei film in streaming senza interruzioni (occorre aumentare la dimensione della cache e impostare) oppure riservare spazio aggiuntivo ad applicazioni o documenti.

Raggiungere questo obiettivo è semplice. Occorre disporre di ram in eccesso per creare un RamDisk oppure “recuperare” un vecchio Hard Disk e collegarlo in parallelo all’hard disk esistente.

Creiamo un RamDisk

Gli utenti che hanno un hard disk SSD e una discreta quantità di RAM possono fare a meno di 1 o 2 GB creando un hard disk virtuale con un programma come Dataram RAMDisk (Tale programma consente di impostare la quantità di spazio riservato all’hard disk virtuale, file system e impostare anche il settore di boot). La configurazione è semplice e consiste nell’impostare, come nell’esempio in basso, la quantità di spazio che verrà utilizzata dai file temporanei e cache di Internet Explorer e premere Start RAMDisk. Il consiglio è riservare 2GB di spazio se guardate i film in streaming oppure 1GB per una “navigazione standard”.

Configurazione di Internet Explorer

Avviate Internet Explorer, spostatevi sopra l’icona strumenti e selezionate dal menu a discesa l’opzione Opzioni Internet.

Cliccate il pulsante Impostazioni (sotto-sezione Cronologia Esplorazioni) per aprire la finestra Impostazioni Siti Web. La prima scheda è quella che vi interessa. Modificate lo spazio su disco riservato a Internet Explorer e premete OK. Cliccate nuovamente il pulsante Impostazioni per apportare l’ultima modifica, spostare (pulsante Sposta Cartella) il percorso della cache di Internet Explorer. Utilizzate il drive virtuale creato da RamDisk o, in assenza di esso, spostate la cache di Internet Explorer all’interno del secondo hard disk.

Ricordatevi di salvare i documenti a cui state lavorando. Questa operazione effettua la disconnessione dell’utente in uso.

Aggiungi un commento

Categorie

Seguici su

RSS Giochi Abandonware