Google è interessato all’acquisto di Yahoo ?

G

Google domina Internet e fa il bello e il cattivo tempo. E’ interessato anche a Yahoo! ? Una fonte anonima ha detto al Wall Street Journal che il colosso delle ricerche (e della pubblicità online) potrebbe contribuire a finanziare un’offerta pubblica di acquisto se il suo rivale decide di vendere.

La storia, basata su una persona non identificata vicina alla vicenda, ha detto che Google potrebbe fornire una parte dei finanziamenti ma il problema di tale acquisto è più finanziario che altro. Yahoo! non è una piccola impresa e ogni tentativo di acquistare la società costerebbe un’enorme somma di denaro, di gran lunga superiore rispetto a quello che possono offrire Google o Microsoft grazie alle riserve di cassa correnti.

Secondo il Wall Street Journal, Google ha parlato di società di private equity sui finanziamenti possibili, ma non c’è ancora un accordo sul tavolo. L’unica cosa certa è ciò che è successo nel passato. Quando Google ha stretto un accordo per vendere spazi pubblicitari accanto ai risultati di ricerca di Yahoo, il Dipartimento di Giustizia Usa ha minacciato di citarli in giudizio, perché l’agenzia ha concluso che avrebbero tagliato fuori la concorrenza. Google ha dovuto cedere per evitare le porte del tribunale.

Forse il tentativo di avvicinamento di Google a Yahoo! ha un altro scopo, mettere i bastoni tra le ruote di Microsoft. Il gigante del software ha una partnership con Yahoo! nelle Search e ha ferma intenzione di continuare a versare ingenti capitali per Bing, il loro motore di ricerca. Forse la speranza di Google è vedere Yahoo! venduto a una ditta di liquidazione o qualcosa del genere…

Non è ancora chiaro se Yahoo! ha deciso di mettersi in vendita dal momento che sta esplorando modi per soddisfare i propri azionisti, frustrati per i bassi ricavi che passa la società in un momento in cui il mercato pubblicitario su Internet è in crescita. E sebbene Google desideri ardentemente che i 700 milioni di visitatori mensili di Yahoo! finiscano col provare Google+ e gli altri servizi Google, è difficile immaginare una risposta positiva dei regolatori antitrust..

Aggiungi un commento

Categorie

Seguici su